Con i bonobo e gli scimpanzé, i gorilla sono le scimmie che più assomigliano all’uomo. Il loro comportamento è molto simile al nostro ed esprimono sentimenti proprio come l’uomo. Purtroppo molte specie di gorilla sono minacciate di estinzione.

Carta d’identità

Dimensioni

Oltre 2 metri.

Peso

Oltre 200 chilogrammi.

Età

Fino a 35 anni.

Alimentazione

Frutta, foglie, rami di arbusti secchi, erbe.

Habitat

Diverse regioni dell'Africa centrale (Repubblica Democratica del Congo, Uganda, Ruanda).

Particolarità

Per dormire i gorilla costruiscono dei nidi (spesso per terra), usando ramoscelli e foglie.

Minacce

Bracconaggio, distruzione dell'habitat, malattie.

Specie

Esistono due specie: il gorilla orientale e il gorilla occidentale. In entrambe le specie i maschi adulti hanno la schiena di colore bianco-argento. Nel gorilla occidentale il colore argenteo si estende fino a fianchi e cosce. Questi animali hanno inoltre il naso più largo rispetto ai gorilla orientali.

Alimentazione

I gorilla hanno una dieta prevalentemente vegetariana e investono molto tempo nella ricerca di cibo. Amano cibarsi di frutta, ma non disdegnano erbe o rami e foglie di diversi arbusti secchi.

Gorilla di montagna mentre mangia

Vita sociale

Un gruppo familiale è formato da più femmine e quattro-cinque cuccioli. A capo del gruppo c’è un gorilla maschio. Di solito il gruppo è composto da circa dieci esemplari, ma a volte può contare fino a 65 gorilla.

Nei maschi più vecchi il pelo sul dorso diventa di un colore argenteo, da qui il nome di «silverback».

Famiglia di gorilla nel Parco Nazionale Virunga

Vita da cuccioli

I gorilla non hanno un periodo ben definito per l’accoppiamento. Le femmine danno alla luce un cucciolo ogni tre-sei anni circa, è raro che nascano dei gemelli. Molti piccoli non sopravvivono però ai primi tre anni di vita

I cuccioli rimangono con i genitori fino a quando possono avere loro stessi dei piccoli. A questo punto le femmine abbandonano il gruppo e si aggregano a un altro gruppo o a un maschio solitario.

I giovani maschi vagano a lungo alla ricerca di un proprio territorio e attirano le femmine per creare un proprio gruppo.

Gorilla orientale - Giovane su una schiena argentata

Minacce

I gorilla sono fortemente minacciati.

Nei Paesi in cui vivono i gorilla ci sono spesso delle guerre. In queste zone c’è purtroppo una grande povertà, con conseguenze anche per i gorilla.

Sebbene sia vietato, i bracconieri cacciano queste scimmie. In molti luoghi africani la carne di scimmie antropomorfe è considerata una prelibatezza e si vende a caro prezzo.

Inoltre, i gorilla sono minacciati anche perché il loro habitat diventa sempre più piccolo. Le foreste vengono disboscate per costruire strade, fare spazio a campi, ottenere legname o per estrarre oro e rame dalle miniere. Se vengono create più strade, per i bracconieri diventa sempre più semplice penetrare nelle foreste che prima erano inaccessibili.

L’analogia tra uomo e gorilla è tale da permettere il contagio con diverse malattie. Quello che per noi è un semplice raffreddore può risultare letale per un gorilla.

Femmina di gorilla orientale in Ruanda

Cosa fa
il WWF

Cosa fa il WWF?

Il WWF si impegna affinché tutti rispettino le leggi. L’organizzazione si occupa della formazione e dell’equipaggiamento dei guardacaccia. I guardacaccia lavorano in parchi nazionali e riserve protette e provvedono affinché nessuno dia la caccia a gorilla e altri animali selvatici, nonostante il divieto. Nello stesso tempo il WWF coinvolge la popolazione e la aiuta a trovare delle alternative per guadagnare del denaro.

Inoltre, il WWF s’impegna affinché società e aziende non sfruttino l’habitat dei gorilla, ad esempio per le trivellazioni alla ricerca di petrolio.

Ecco cosa puoi fare tu!

  • Compra mobili in legno FSC. In questo modo puoi essere sicuro che il legno proviene da una foresta sfruttata in modo sostenibile, così da rimanere conservata per uomo, animali e piante.
  • Usa carta riciclata. Per la sua produzione non è necessario abbattere nuovi alberi.
  • Non sprecare carta e usa entrambi i lati dei fogli.