Pipistrelli: i cacciatori della notte

I pipistrelli possono volare, dormono a testa in giù e cacciano di notte. Noi umani invece camminano, dormiamo in un comodo letto e siamo attivi di giorno. Malgrado queste differenze, anche noi abbiamo alcune cose in comune con i pipistrelli.

I cuccioli di pipistrello bevono il latte dalla mamma

Ogni anno in giugno le femmine di pipistrello si radunano in grandi gruppi per dare alla luce i piccoli. Ogni femmina ha un solo piccolo all’anno. Appena nato è cieco, senza peli e non sa ancora volare.

Come i neonati umani, i cuccioli di pipistrello di giorno stanno sempre vicino alla mamma e bevono il latte materno. Di notte, quando la mamma va a cacciare, i piccoli si raggomitolano uno vicino all’altro per tenersi al caldo. Dopo quattro-otto settimane i piccoli diventano indipendenti.

Lo sapevi che… Malgrado i pipistrelli appena nati siano minuscoli, i loro piedi sono grandi quanto quelli della loro mamma.

Giovani di ferro di cavallo di Mehely

I giovani pipistrelli hanno i denti da latte

I pipistrelli hanno denti piuttosto impressionanti. Che si rivelano essere particolarmente utili per mordere la resistente corazza degli insetti. Come i bambini umani, i giovani pipistrelli hanno i denti da latte, che crescendo vengono sostituiti dai denti permanenti.

Lo sapevi che… I pipistrelli sono perfettamente muniti di denti, ma le loro mani non hanno le unghie. Hanno solo un artiglio che serve per appendersi quando dormono.

Confronto tra i denti di pipistrello e di castoro

I pipistrelli hanno mani e braccia

Oltre agli uccelli i pipistrelli sono gli unici altri animali vertebrati che possono volare attivamente. I loro avambracci e le ossa delle mani, se paragonati a quelli degli umani sono molto più lunghi. Il patagio, la membrana che serve per volare, si estende dalle falangi dell’indice fino al alle ossa della coda, passando da tutto il corpo. Solo le unghie del pollice rimangono fuori e i pipistrelli le usano per arrampicarsi.

Lo sapevi che… Un tempo esisteva un terzo gruppo di animali vertebrati che poteva volare in modo attivo. Erano gli pterosauri, che, assieme ai dinosauri si sono estinti 65 milioni di anni fa.

I pipistrelli hanno due gambe

Per volare i pipistrelli usano principalmente il patagio (la membrana che c’è tra le dita delle mani). Anche tra le gambe hanno una membrana che si estende durante il volo, in questo modo possono controllare meglio il loro volo e catturare le prede. Le zampe invece si ripiegano al contrario nelle anche, in pratica le ginocchia si piegano in dietro e i piedi si richiudono verso la testa.

Lo sapevi che… È proprio grazie alle loro speciali ginocchia che i pipistrelli possono appendersi a testa in giù.

Vespertilio bruno, una specie di pipistrello canadese

I pipistrelli al buio non vedono bene

Come gli umani i pipistrelli di notte non vedono un granché. Per cacciare di notte e non finire contro gli alberi i pipistrelli utilizzano l’ecolocalizzazione. Emettono degli ultrasuoni e con le loro ottime orecchie ascoltano l’eco che ritorna dopo aver rimbalzato contro un ostacolo. Gli umani non sono in grado di sentire le frequenze di questi ultrasuoni, ma i pipistrelli riescono a riconoscere gli ostacoli così possono percepire e cacciare gli insetti.

Lo sapevi che… Le orecchie del orecchione comune sono grandi quasi quanto il loro corpo. Con queste super orecchie riescono a sentire un ragno o un coleottero che zampetta tra le foglie. Gli orecchioni comuni vivono anche in Svizzera.

 

Orecchione comune

I pipistrelli hanno bisogno di dormire

Volare è molto faticoso e necessita l’utilizzo di molta energia. Dopo una notte di caccia i pipistrelli rientrano nei loro nascondigli per dormire, appesi a testa in giù. Molto probabilmente dormono in questo modo così in caso di pericolo possono semplicemente lasciarsi cadere e prendere velocemente il volo.

Lo sapevi che? Per i pipistrelli non è faticoso restare appesi. Infatti grazie al peso corporeo le loro unghie si chiudono come una pinza e i tendini delle zampe tirandosi fissano i piedi in questa posizione.

Pipistrello ferro di cavallo minore in letargo

I pipistrelli vivono in casa

Normalmente i pipistrelli vivono in cavità rocciose, grotte o buchi negli alberi. Purtroppo gli umani hanno distrutto molti di questi nascondigli. Alcune specie si sono adattate al rumore e alla luce, e perlomeno in estate, abitano molto vicino a noi. Nell’illustrazione puoi vedere dove sono i loro principali nascondigli.

In inverno i pipistrelli si rintanano nei loro rifugi invernali dove le temperature salgono appena sopra gli zero gradi ed è molto secco. Queste sono le condizioni migliori per trascorrere i cinque mesi di letargo.

Lo sapevi che… Un pipistrello in letargo respira solo due volte all’ora.

Nascondigli dei pipistrelli